Home / Applicazioni / 10+ previsioni degli esperti sulla realtà virtuale e aumentata

10+ previsioni degli esperti sulla realtà virtuale e aumentata

Realtà aumentata e virtuale sono argomenti particolarmente caldi negli ultimi anni, e lo saranno anche nel corso dei prossimi, specialmente nel mondo della pubblicità e del marketing. Tuttavia, non è sempre chiaro a tutti come possa essere utilizzata questa tecnologia per migliorare effettivamente le nostre vite. È certo che la VR e la RA influenzeranno il modo con cui usiamo la tecnologia ma… esattamente come, è questione incerta per molte persone.

Per questo motivo Forbes ha domandato ai membri del Forbes Agency Council le loro migliori previsioni su quali saranno le implementazioni di AR e VR in futuro. Vediamo che cosa hanno detto.

Attrarre i clienti e generare conversioni

Il marketing esperienziale è diventato la norma quando si tratta di attrarre, convertire e fidelizzare i clienti. La realtà virtuale e aumentata aiuterà molti settori verticali a mostrare ciò che il cliente può aspettarsi, dai ripiani in granito alla chirurgia plastica. È la visualizzazione e l’esperienza che aggiungono valore al processo di vendita e marketing. – Tom Felix La Vecchia, MBA, X Factor Media

Concentrare l’attenzione sul contenuto

AR e VR sono strumenti coinvolgenti, con oggetti di valore diversi. Quindi, i professionisti del marketing devono informarsi sulle distinzioni e allineare correttamente gli oggetti di valore con i propri KPI. Affinché AR o VR possano essere utilizzati a casa o anche in modo conveniente, i creatori di contenuti e le società tecnologiche avranno bisogno di una pipeline migliore di quella 3D e il contenuto guiderà sempre la tecnologia commerciale. – Elizabeth Jean Poston, Helios Interactive

Creare esperienze interattive

VR e AR saranno entrambi utilizzati dagli inserzionisti e dai marketer per lo storytelling in forma abbreviata di marchi e aziende. Entrambe le tecnologie consentono di creare esperienze interattive attorno ai contenuti di marca. Le forme tradizionali di pubblicità e marketing sono state molto limitate in termini di interazione con l’utente finale, limitando la loro efficacia. – Jordan Edelson, Appetizer Mobile LLC

Chiudere il ciclo tra stampa e digitale

AR è già diventato un ingrediente chiave per il marketing esperienziale ed è un modo per chiudere il ciclo tra la stampa e il digitale. I marketer possono elevare i loro messaggi del mondo reale con le interazioni digitali aumentando il tempo di coinvolgimento e la risonanza dei messaggi, portando efficacemente la loro realtà digitale nel mondo reale. Al contrario, la realtà virtuale consente ai professionisti del marketing di portare il pubblico in un ambiente controllato, come un negozio virtuale, dove portano il mondo reale in una realtà digitale. – Stefan Pollack, The Pollack PR Marketing Group

Personalizzare il tutto

Con la tecnologia AR, la pubblicità diventerà senza dubbio più integrata nella nostra vita quotidiana. Pubblicità e marketing utilizzeranno più dati in tempo reale in base alle preferenze degli utenti per influenzare in modo dinamico la messaggistica, i colori, gli avatar, i tempi e il posizionamento. Un’esperienza umana più fluida è l’obiettivo finale. – Bernard May, National Positions

Integrare nella tecnologia esistente

AR ha un grande potenziale per l’e-commerce grazie alla sua integrazione in ogni nuovo SO per smartphone di consumo. Ciò consente ai marchi di consentire ai consumatori di interagire con i prodotti in un modo che non avrebbero mai potuto realizzare prima. Ad esempio, Ray-Ban ha recentemente utilizzato AR per consentire ai consumatori di provare diversi stili di occhiali da sole attraverso un post sponsorizzato da Instagram con la possibilità di acquistare in modo diretto.

I nuovi atelier di abiti personalizzati utilizzano l’AR per consentire ai consumatori di misurarsi in modo più accurato dal comfort della propria casa rispetto a quando dovessero entrare in un negozio. La realtà virtuale, d’altra parte, ha mostrato più potenziale negli spazi di documentari, giochi e intrattenimento. Fino a quando questa tecnologia non diventerà meno invasiva dal punto di vista hardware, è difficile prevedere quanto sarà efficace come utile strumento di marketing. – Darryl Mascarenhas, LivelyGroup

Facilitare nuove esperienze

In parole povere, sono probabili nuove esperienze. Il modello tradizionale di pubblicità e marketing si basa sul marketing che parla al mercato tramite pubblicità commerciale, social post o digital skyscraper. Con AR e VR, i clienti hanno una nuova opportunità di entrare a far parte dell’esperienza, di interagire con un marchio in modi che non avevano prima. – Kathleen Lucente, Red Fan Communications

Esplorare nuovi prodotti e servizi

Credo che VR e AR consentiranno ai consumatori di avere esperienze più coinvolgenti nell’esplorazione di nuovi prodotti o servizi. In un mondo in cui tutti leggono recensioni o guardano le foto prima di fare clic su “aggiungi al carrello”, VR e AR potrebbero consentire ai consumatori di ottenere una visione a 360 gradi di un prodotto prima di acquistarlo effettivamente. Ciò potrebbe avvantaggiare lo spazio e-commerce e consentire anche un marketing più esperienziale. – Michael Mogill, Crisp Video Group

Raccogliere fondi

Poiché il costo per sfruttare la tecnologia diventa più accessibile, è possibile che le organizzazioni non profit condividano la loro missione e il loro impatto attraverso AR e VR. La realtà virtuale potrebbe ad esempio immergere in prima persona un donatore nell’esperienza dei clienti di un’organizzazione non profit, come ad esempio un viaggio per frequentare i villaggi in Africa. – Katie Schibler Conn, KSA Marketing + Partnership

Investire in tecnologia

La VR è completamente immersiva. L’AR aumenta le esperienze dal vivo con elementi digitali. I marketer dovranno investire in tecnologia e idee per garantire che il marchio del cliente rimanga innovativo, creando esperienze indipendenti o collaborando con quelli esistenti in cui il marchio è un punto focale. E la premura sarà fondamentale dato che avremo bisogno di creare narrative di marchi allineati. – Fiona Bruder, George P. Johnson (GPJ)

Aumentare ulteriormente l’adozione

Immaginate di poter visualizzare i mobili nella tua casa prima di acquistarli con AR. O essere in grado di guardare una TV da 80 pollici senza che sia effettivamente lì. Oppure fare una panoramica completa di una casa in vendita in VR da un’agenzia immobiliare prima di andare a vederlo di persona. L’unica cosa che blocca AR e VR è l’elevato prezzo iniziale di acquisto e il basso tasso di adozione. Una volta che questi avranno preso piede, cambieranno il volto del marketing come lo conosciamo, e le persone che ne trarranno vantaggio avranno caratteristiche che nessun’altra entità online può eguagliare. – David Kley, Web Design e Company

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *