Home / Giochi / CHRONOS vi aspetta nella sua Realta’ Virtuale dal 28 Marzo !

CHRONOS vi aspetta nella sua Realta’ Virtuale dal 28 Marzo !

Chronos_Oculus_rift

I primi giochi per Oculus Rift.

Il 28 Marzo è ormai prossimo ed è una data che per molti utenti ed appassionati non solo di computer gaming o del mondo informatico in maniera più ampia, ma soprattutto di Realtà Virtuale.

A fine Marzo arriverà infatti in consegna la prima tranche di Oculus Rift Consumer Edition.

Non crediamo che ci sia tanto altro da dire, almeno allo stato attuale delle cose, a proposto di Oculus Rift, almeno dal punto di vista di hardware, attesa del mercato, prezzo di vendita, possibilità e prossimi progetti legati a questo visore.

Ma la domanda che molti si faranno è, a questo punto: con che cosa giocherò il primo giorno in cui potrò avere in mano il Rift?

In effetti è tempo di iniziare, dopo questa abbuffata di hardware, a lanciare un occhio al software che è poi la chiave di volta di ogni sistema.

Possiamo avere tra le mani il computer più potente, la console più performante, il Visore con la minor latenza pensabile e la maggior resa che ci possiamo aspettare ma se tutto ciò non è degnamente supportato da una quantità di software, giochi ed applicazioni, di qualità, tutto il “castello” cade a terra.

Da sempre, eccezion fatta per i PC che vivono di molte altre cose, sono i titoli dei giochi che hanno segnato il destino di una macchina e, per il momento almeno, anche per i Visori di fascia alta, la realtà non si discosta da questo fatto.

Trenta i titoli che dovrebbero garantire una certa varietà al lancio di Oculus Rift e che dovrebbero accompagnare la macchina nei suoi primi passi.

Tra questi ne troviamo uno di cui abbiamo già parlato qualche mese fa (ecco l’articolo : http://www.universovirtuale.it/giochi/chronos-il-tempo-e-legge/ )e che adesso è in dirittura di arrivo, pronto al rilascio ufficiale: Chronos

Si tratta di un’avventura in stile “Darksiders”, ovvero un action-platform con elementi GDR (Gioco di Ruolo) dove saremo chiamati ad interpretare un personaggio in lotta contro il tempo. Il protagonista di Chronos sarà infatti un avventuriero che subirà le conseguenze delle sue azioni, soprattutto delle sue morti.

Ad ogni fallimento infatti si risveglierà in uno dei mondi fantasy che compongono il gioco, in genere l’ultimo visitato, ma con una particolarità: sarà passato un anno esatto.

Questo comporterà che il personaggio invecchierà man mano che le morti si faranno più numerose e la cosa interessante è che ad ogni passaggio di età, esattamente come accade nella vita reale, cambieranno le statistiche del personaggio ed anche le sue qualità e capacità.

Se infatti all’inizio sarà un giovane forte, nel pieno del suo vigore ed azioni basate su forza od agilità saranno più facili da compiere, man mano che gli anni passeranno ed il fisico dell’eroe subirà i suoi cambiamenti il giocatore sarà spinto ad abbandonare il lato più fisico, se vogliamo identificarlo con la classe del guerriero, per addentrarsi sul lato più magico, trasformando così il personaggio, in maniera progressiva, in un mago. Il vigore della gioventù lascerà spazio alla saggezza dell’età avanzata, per così dire.

Questo detterà un gameplay vario, un approccio diverso che il giocatore dovrà adattare con il passare del tempo ed una evoluzione “naturale” del personaggio. Meccaniche decisamente interessanti per un action-platform che pesca nella tradizione più classica del genere.

Non poteva essere diversamente da così, e non abbiamo citato “Darksiders” a caso, dato che il team di sviluppo, i ragazzi della Gunfire Games altri non sono che i creatori proprio dl titolo nominato come paragone per Chronos. Non tutto il vecchio gruppo della Vigil Games ha migrato in questa nuova casa ma buona parte di loro ha alle spalle un passato di tutto rispetto nel mondo del game design.

La qualità non sarà solo nel gameplay ma anche dal punto di vista tecnico dato che verranno già sfruttate alcune delle caratteristiche di Rift per regalare, da subito, una esperienza soddisfacente che faccia gridare di soddisfazione i primi possessori del Visore.

La partenza sembra buona, come per altri prodotti che poi hanno segnato la storia del mondo dei computer e non solo.

Siamo sicuri che sarà solo l’inizio per una strada tutta in discesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *