Home / HTC Vive / HTC lancia Vive Focus, visore VR stand alone

HTC lancia Vive Focus, visore VR stand alone

HTC ha iniziato poche ore fa a vendere il suo visore per la realtà virtuale Vive Focus in tutto il mondo, dopo il lancio iniziale in Cina all’inizio di quest’anno. L’auricolare, che costerà 599 dollari negli Stati Uniti, è destinato ai clienti in 37 Paesi e fa parte integrante di un più ampio tentativo di rendere i visori HTC maggiormente interessanti per le aziende, mediante anche un’applicazione di collaborazione recentemente annunciata, e chiamata Vive Sync, che consente ai dipendenti di uffici diversi di potersi incontrare e lavorare insieme in realtà virtuale.

Vive Focus è un visore mobile autonomo che traccia il movimento dell’utente con telecamere rivolte verso l’esterno – simile alle prossime cuffie Oculus Quest da 399 dollari. HTC lo ha annunciato dopo aver annullato lo sviluppo di un simile visore basato sulla piattaforma VR Daydream di Google, tanto che inizialmente non era nemmeno chiaro se il Vive Focus sarebbe poi stato commercialmente lanciato al di fuori della Cina, il Paese originario scelto  come tester. Tuttavia, HTC ha confermato una versione internazionale questa primavera, mettendo a disposizione degli acquirenti statunitensi un kit di sviluppo.

Ma quali sono le caratteristiche del Vive Focus? Stando a quanto suggeriscono le prime recensioni, la qualità di tracciamento del visore stand alone è davvero notevole e tra l’altro, sin dal suo lancio, HTC ha sviluppato dei controller di movimento completamente tracciati per poter integrare il suo originale dispositivo di puntamento a distanza.

Ad ogni modo, sarebbe errato pensare al Vive Focus come a una sorta di concorrente diretto di Oculus Quest. HTC non sta lanciando questo visore come dispositivo di consumo: è infatti più probabile che si presenti nei simulatori di formazione, nelle strutture di design industriale o nelle sale giochi. Inoltre, gli acquirenti possono aggiungere uno dei due pacchetti di assistenza e riparazione premium “Advantage”, portando il costo del visore a 749 o 799 dollari.

Il Vive Focus affiancherà i vecchi visori HTC da 499 dollari, Vive e da 799 dollari, Vive Pro, che tuttavia sono collegati a un computer mentre, come già anticipato, il Vive Focus si pone come visore “veramente mobile”, intraprendendo la strada dello stand alone che nel corso del prossimo anno dovrebbe vedere numerosi altri concorrenti. A differenza dell’originale Vive, non richiede di fatti alcun box di sensori esterni pur presentando la stessa risoluzione high-end 2880 x 1600 del Vive Pr, è alimentato dal chipset mobile Snapdragon 835 di Qualcomm e ha una durata della batteria fino a tre ore.

HTC ha poi messo in evidenza un altro all-in-one headset della società cinese Shadow Creator, che sta utilizzando la piattaforma mobile VR Vive Wave di HTC per lanciare un visore chiamato Shadow VR. Il device sarà lanciato in tutto il mondo proprio in queste ore, e ha una funzionalità simile a quella del Vive Focus, anche se con uno schermo a risoluzione leggermente inferiore.

Ricordiamo come per diverso tempo HTC abbia puntato tempo e sforzi sui clienti business, sottolineando questo obiettivo più che mai con il Vive Focus. Si tratta di un orientamento che, a ben vedere, potrebbe essere considerato come in parziale contrasto rispetto a quanto escogitato dai concorrenti Oculus e Sony, che hanno invece sottolineato come i propri visori siano dei dispositivi di intrattenimento di massa (sebbene Oculus fornisca anche visori a società come Walmart per la formazione e per altri usi).

Concentrando il proprio business su un target più preciso, probabilmente HTC sta compiendo una mossa più sicura, dal momento che le aziende sono più a loro agio con i sistemi VR, mentre solo di recente si è ritagliata una nicchia nel mercato consumer.

Insomma, Vive Focus è un buon visore per scopi aziendali ma, probabilmente, chi sta cercando un visore stand alone per giochi personali o per godere di film, potrebbe trovare di meglio, soprattutto aspettando i modelli del 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *