Home / Visori / Steam VR / L’HTC VIVE si potra’ regolare con facilita’

L’HTC VIVE si potra’ regolare con facilita’

Htc_Vive_Steam_vr_Room

HTC Vive.

Ormai il Vive è arrivato ufficialmente sul mercato e le sorprese che HTC ci ha preparato per questo visore di Realtà Virtuale non sembrano esaurirsi.

Avevamo potuto gioire per la possibilità di ricevere telefonate e messaggi senza interrompere l’utilizzo del visore ma adesso possiamo essere felici anche per un’altra opzione inserita dalla casa produttrice già nella versione “Pre” e quindi trasportata poi nella Consumer Edition che ricordiamo essere prenotabile dal 29 Febbraio.

Una miglioria pensata per molte, e sfaccettate, tipologie di utenti e che è in grado di soddisfare ogni tipologia di viso e tutti coloro, che come chi sta scrivendo, porta gli occhiali.

La funzione, come abbiamo detto, era già stata pensata nella prima incarnazione del Vive ma sembrava essere scomoda e di difficile utilizzo. Con l’evolversi dei modelli HTC ha migliorato ulteriormente le cose arrivando allo stato attuale delle cose.

Ma di cosa stiamo parlando di preciso? In maniera molto semplice della possibilità di regolare le distanze delle lenti per permettere a chiunque il massimo campo di visuale possibile.

Due piccoli interruttori, ben integrati nella struttura del Vive, ci permettono infatti di regolare non solo la distanza delle lenti tra di loro ma anche, e soprattutto, la distanza delle stesse dal viso di chi indossa il visore.

HTC_Vive_Steam_VR_lens_distance

Questo è molto importante: lascia infatti un ampio margine di “gioco” non solo per chi abbia necessità dovute a particolari conformazioni del viso ma anche ai portatori di occhiali che potranno trovare sempre il corretto bilanciamento tra la distanza corretta di fuoco e la vestibilità, e comodità di utilizzo, di Vive. Dobbiamo infatti pensare che saranno molte le ore consecutive in cui indosseremo il visore.

So che sembra una cosa molto banale e che buona parte di voi starà pensando che era il minimo inserire una meccanismo del genere, ma volete sapere una strana notizia? Oculus e PS-VR non hanno previsto una funzione simile.

O meglio, analizziamo i due casi: Oculus offriva questa possibilità gli utenti nella Dk1, ovvero la prima Developers Kit nata sul mercato. Il meccanismo è stato poi rimosso nella versione finale del visore ed affidato al sistema di autoregolazione delle lenti aiutato da un software di bilanciamento che dovrebbe sopperire ad ogni necessità.

Stesso discorso, più o meno, per PS-VR: anche qui la soluzione è stata cercata lontano dalla pura meccanica ma bensì nelle lenti stesse e nei software di gestione del visore.

Se dobbiamo dare un giudizio a freddo la soluzione ricercata da HTC potrebbe sembrare la migliore, lasciando più ampie passibilità di aggiustare il visore alle proprie esigenze, qualsiasi esse siano. meno versatili sembrano le strade intraprese da Oculus e PS-VR.

Ma, come per molte altre cose, è ancora presto per vedere davvero chi abbia ragione.

Per ora godiamoci la certezza di avere un ampio arco di scelte per quel che riguarda i nostri specifici bisogni. Il che non è un male.

Se volete intanto deliziarvi con il manuale di installazione dell’HTC VIVE Pre per capire come dovra’ essere fatta l’installazione, lo trovate qui :

https://support.steampowered.com/kb_article.php?ref=2001-UXCM-4439

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *