Home / Accessori / I migliori visori VR per droni (drone headset)

I migliori visori VR per droni (drone headset)

Visore droni

Droni e visori per la realtà virtuale: I migliori Drone headset

Come guidare un drone con un VR e un joystick? Sono moltissime le possibilità generate dal connubio tra visori per la realtà virtuale e droni

Insomma, se è vero che l’utilizzo dei droni e le registrazioni filmate che potete ottenere attraverso i droni potranno fornirvi l’impressione di essere parte dell’azione, è anche vero che solamente una visuale a 360 gradi, liberamente gestibile mediante un visore per la realtà virtuale, vi garantirà un passo in avanti notevole nel godimento della migliore esperienza.

In altri termini, solamente i droni con un headset per la realtà virtuale potranno darvi un’esperienza di utilizzo davvero completa! Tutto bene, dunque? Non tanto!

Purtroppo, infatti, non tutti i dispositivi risultano essere compatibili con i droni, costringendovi pertanto a realizzare la combinazione tra drone e headset più appropriata.

Ma quali sono in tal senso le alternative migliori che avete a disposizione? Cerchiamo di scoprirlo, individuando passo per passo come poter soddisfare la vostra voglia di virtualità!

FPV o occhiali VR? Quale scegliere?

Il primo passo che dovete compiere per poter arrivare all’obiettivo finale di godere della migliore esperienza per voi è la scelta della forma “tecnica” di realtà virtuale.

In tal senso, le alternative sono principalmente due: la c.d. FPV (o First Persona View), oppure il visore VR abbinato al drone. Ma con quali differenze?

Cominciamo da FPV che, per il modellismo applicato ai droni, consiste nella possibilità di poter controllare il velivolo senza pilota (il drone) a distanza, mediante una telecamera presente a bordo del dispositivo. Il flusso video in tempo reale consentirà così al pilota di guidare a distanza il drone, usufruendo di una esperienza indubbiamente affascinante in real time.

I benefici del passaggio alla FPV sono notevoli rispetto a quanto avviene con l’alternativa fruizione della realtà virtuale. Si pensi alla possibilità di fruire di un’esperienza molto più realistica, permettendo di immedesimarsi nell’ambiente circostante il drone in maniera istantanea e istintiva, godendo così non solamente di un maggiore divertimento, quanto anche di una maggiore precisione nel controllo del drone.

Naturalmente, quanto sopra non deve comunque escludere la possibilità di ottenere un congruo divertimento anche attraverso i visori VR che consentono di guardare a 360 gradi i video girati dal drone.

In questo secondo caso non avremo un’esperienza di realtà virtualelive”, ma avremo più semplicemente l’opportunità di godere di una visione immersiva di un filmato registrato dal drone con la sua speciale camera a 360 gradi. Per ora da questo ragionamento dobbiamo però escludere le più grandi marche di caschi VR attualmente sul mercato come Sony VR, Oculus Rift e HTC Vive, con una speranza per il futuro.

Detto ciò, è difficile cercare di capire quali siano le scelte più appropriate per voi. in linea di massima, la “versione” in FPV vi garantirà un livello di immersione più coinvolgente, e una qualità complessiva più soddisfacente. Se però non avete voglia di godere di un simile risultato, potete limitarvi alla VR più tradizionale, disponibile a prezzi ben più bassi.


I migliori visori VR per droni a basso costo!

Innanzitutto scopriamo come scegliere il nostro prossimo VR. Chiarito quanto sopra, e considerato che i sistemi FPV sono ancora pochi e particolarmente fuori dalla portata delle più comuni tasche, cerchiamo di concentrarci sulle caratteristiche di quelli che probabilmente sono ad oggi i 5 migliori visori VR per i droni.

1) Visore Zeiss VR One

Zeiss VR One

Zeiss VR One è sicuramente uno dei migliori visori per droni attualmente in circolazione, forte anche di un prezzo che teme poca concorrenza: attualmente potete infatti trovarlo su Amazon a un costo inferiore ai 90 dollari, che rappresenta uno dei price di maggiore interesse per chi cerca un visore ad hoc per questo genere di attività, ma non vuole spendere troppo per esso.

Per quanto concerne le sue caratteristiche, Zeiss VR One permette di utilizzare lo smartphone per fare tutto ciò che un visore low-cost (ma dalla buona qualità) dovrebbe permettervi di fare: giocare, guardare video e partecipare alle app di realtà aumentata.

Per poter godere della VR con i droni, sarà sufficiente caricare il video che avete creato con il vostro drone sul dispositivo mobile e avviarlo: in pochi istanti sarete “a bordo” del vostro velivolo, potendo godere di una visione a 360 gradi (o quasi) che non mancherà di stupirvi e di catturarvi.

Il comfort di questo visore ci sembra essere più che soddisfacente. È infatti possibile utilizzarlo con comodità anche per parecchio tempo, e perfino l’utilizzo degli occhiali non risulta essere pregiudizievole per la salute. Utile anche la presenza di alcune piccole aperture per la ventilazione, che evitano eventuali annebbiamenti in caso di temperature piuttosto elevate. Solido anche lo scompartimento per lo smartphone.

Esteticamente il dispositivo è piuttosto gradevole, e la fascia che lo tiene dal retro della testa ha resistito anche a usi piuttosto intensivi. Complessivamente, pertanto, un prodotto da tenere in seria considerazione per i propri progetti di realtà virtuale!

drone per zeiss one


2) VR Holy Stone 3D

Holy Stone 3D

Se il visore di Zeiss vi sembra economico, allora l’Holy Stone 3D vi sembrerà incredibilmente low-cost! Questo visore è infatti disponibile su Amazon a un prezzo inferiore ai 40 dollari, candidandosi ad essere uno dei dispositivi VR dal miglior rapporto tra qualità e prezzo attualmente disponibile sul mercato.

Non scoraggiatevi, inoltre, dinanzi a un simile prezzo: contrariamente a quanto potrebbe essere lecito pensare a fronte di un costo così basso, l’Holy Stone 3D ha delle buone opportunità che potrebbero renderlo un must have per chi cerca un dispositivo di entry level, o per chi vuole provare un buon visore, sostituendo quello attuale, magari non troppo performante.

Per quanto concerne le sue specificità, come potete ben immaginare anche l’Holy Stone 3D si presta ad essere utilizzato per la visione di filmati registrati con droni: sarà anche in questo caso sufficiente caricare il video sul dispositivo mobile e avviare la riproduzione, godendo dell’opportunità di potersi librare in aria in compagnia del proprio velivolo.

L’esperienza di fruizione dell’Holy Stone 3D si è complessivamente rivelata piuttosto soddisfacente: il visore si presta facilmente ad essere indossato con buoni livelli di comfort, e presenta una cinghia facilmente regolabile che può avvolgere la testa senza stringere. La parte a contatto con il naso e con il volto è piuttosto morbida, consentendo così di essere indossata per diverso tempo senza pesare o “segnare” il volto.

Elementi particolarmente positivi sono inoltre spendibili anche nei confronti della facilità di utilizzo: tutto ciò che l’utente dovrà fare è infatti collegare lo smartphone con l’apposito slot, e assicurarsi di aver bloccato bene la cinghia regolabile.

Da segnalare che il dispositivo può essere utilizzato con qualsiasi smartphone, con una gamma di display compatibili piuttosto vasta (tra 3,5 e 6 pollici). Ad ogni modo, non con tutti i dispositivi mobili il risultato è ottimale: soprattutto con gli smartphone dal display più contenuto l’effetto finale presta il fianco a difetti piuttosto evidenti nel campo visivo.

drone per vr holy stone

 

 


3) Caschetto Eachine VR 007

Eachine VR 007

Eachine VR 007 è uno dei dispositivi più interessanti di questo breve elenco, anche se – a ben vedere – è anche uno di quelli che ha osato di più senza, tuttavia, raggiungere sempre brillantemente le proprie ambizioni.

Il dispositivo è infatti in grado di porsi sia come VR che come FPV: una sorta di “sogno” per gli amanti della realtà virtuale applicata ai droni, anche a fronte di un costo tra i migliori sul mercato mondiale. Il visore è infatti venduto a meno di 70 dollari, rendendolo un must have per chi vuole un prodotto senza grosse pretese e con grande flessibilità (a patto di trovarlo disponibile sul web, visto e considerato che sui più grossi retailer figura già esaurito e non ancora disponibile nei nuovi lotti).

Detto ciò, i punti di forza sono presto riassumibili: è leggero, è economico, è versatile, è compatto. Il dispositivo racchiude in se, infatti, tutto ciò che occorre per una fruizione completa, senza ricorrere a ulteriori accessori. Il che, naturalmente, si traduce nella disponibilità di una macchina piuttosto voluminosa (per quanto i produttori abbiano fatto un buon lavoro nel contenerla) e magari non troppo gradevole alla vista (anche per l’antenna che spicca sulla zona frontale).

Da rivedere invece la ricezione a distanza: l’antenna in dotazione permette di visualizzare live in VR fino a 20 metri all’aria aperta, non traducendosi pertanto in un’ampiezza troppo fruibile. È comunque possibile cambiare l’antenna per poterla sostituire con altre, più performanti (e intuibilmente più costose). Discreta la longevità della batteria, anche se è bene non attendersi ore di fruizione continuativa prima che il dispositivo inizi a pretendere una ricarica.

Segnaliamo infine che anche questo visore è ottimizzato per l’utilizzo con occhiali da vista (anche se viene ritenuto non necessari l’uso delle lenti per miopia sotto i 4 gradi).

drone consigliato per eachine vr


4) Visore VR Beatz

VR Beatz

Eccoci giunti al prodotto più economico della nostra breve serie di ottimi visori per la VR e per i droni. VR Beatz ha infatti un costo inferiore a 20 dollari, e si candida ad essere anche uno dei prodotti più semplici da usare se è la prima volta che vi rapportate con il mondo della realtà virtuale e dei droni.

Pur non essendo bellissimo da vedersi (ma d’altronde, per meno di 20 dollari non si può pretendere un design minimale e alla moda!) è sicuramente un device entry level che potrà farvi sentire maggiormente dentro l’esperienza di volo. Che poi si tratti tecnicamente di una sola lente sovradimensionata che vi permetterà di fruire di uno schermo ingrandito, unitamente alla regolazione della messa a fuoco e un materiale antiriflesso speciale che vi “isolerà” dalle distrazioni esterne consentendovi di rimanere concentrati sulla visione del video, poco importa.

L’effetto che riuscirete a ottenere con questo visore low cost è piuttosto gradevole, e sebbene non sarà certamente in grado di rappresentare la soluzione definitiva per le vostre esigenze di VR, è un primo passo conveniente in questo ambito.

migliori droni per vr


5) Visore VR JJPRO F01

JJPRO F01

Concludiamo questa carrellata di visori low cost per i droni con il JJPRO F01, un ottimo visore dal costo di circa 100 dollari che, come un suo collega precedentemente esaminato, è sufficientemente flessibile da poter essere utilizzato sia in VR che in FPV.

Sufficientemente solido e confortevole nell’utilizzo, ha una batteria incorporata che può essere caricata mediante porta USB, e un’antenna ad elevate prestazioni che permette di trasferire le immagini in maniera stabile anche oltre la soglia di Eachine VR 007.

Semplice da usare, idoneo anche agli usi prolungati ha un rapporto tra qualità e prezzo davvero interessante, e potrebbe essere il migliore di questo elenco.

A questo punto, non possiamo che indurvi a farvi un bel regalo di Natale. Non è forse il momento giusto per poter mettere le mani su uno di questi visori low cost, ed entrare in piena convenienza nel settore della VR applicata ai droni?

migliori droni vr

 


Conclusioni

droni vr

La realtà virtuale ha compiuto passi da gigante nel corso degli ultimi anni, così come – d’altronde – una vera e propria corsa allo sviluppo e alla diffusione la si è avuta anche nel settore dei droni. Una decina di anni passati era impensabile poter telecomandare un drone con un Iphone e un visore VR.

Logico, dunque, pensare che i due comparti prima o poi si sarebbero incontrati più o meno piacevolmente, andando a determinare delle importanti sinergie a beneficio di tutti gli appassionati, e di tutti coloro che – pur seduti sul proprio divano – non disdegnano l’opportunità di godere di emozioni e sensazioni di immersività praticamente mai precedentemente esplorate. Si conclude qui la nostra guida ai migliori visori per la realtà virtuale da abbinare ai vari droni presenti sul mercato. Se hai provato qualcuno di questi droni lasciaci la tua esperienza nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *