Home / Giochi / Oculus Rift – I primi 30 giochi – 1a parte

Oculus Rift – I primi 30 giochi – 1a parte

giochi_per_oculus_rift_1_parte

Oculus Rift: i giochi.

Distribuito il primo Oculus Rift e avviato il resto delle consegne possiamo davvero spostarci sul software di lancio del Visore per capire effettivamente a che cosa potremo giocare in questo primo periodo di lancio.

Sappiamo bene che si parla di 30 titoli che verranno rilasciati tra il periodo di lancio ed il momento subito successivo. Dato che si tratta di un nutrito parco titoli per un lancio, abbiamo deciso di dividere in 3 parti la segnalazioni di questi giochi in modo da trattarli a gruppi di 10 per non appesantire troppo la notizia e avere mood di segnalarvi e spendere due parole per ogni titolo.

Andiamo perciò, senza tergiversare, con i primi 10 titoli.

1) ADR1FT

Un survival adventure come va di moda in questo periodo. Sono ormai un paio di anni, ma forse anche qualcuno in più, che il mondo video ludico è “sommerso” da questa tipologia di giochi. Il protagonista è in genere il solo superstite di un disastro, è stato abbandonato su un’isola deserta oppure ha fronteggiato una catastrofe naturale. Insomma qualsiasi sia lo scenario lo scopo è uno solo: sopravvivere attaccandosi a tutto ciò che si ha a disposizione. Adr1ft non esula da questa logica: un astronauta, scampato al disastro della sua navetta e con una tuta gravemente danneggiata dovrà aggirasi per il relitto e scovare tutto ciò che gli potrà tornare utile per restare in vita. Lo scopo del giocatore è guidare l’astronauta nel suo viaggio e prendere decisioni che saranno cruciali per la vita del personaggio. Il gioco sembra interessante e davvero ben fatto. Per altri versi invece è, alla fine dei conti, il solito survival del momento. Certo la possibilità di averlo in VR arricchisce l’esperienza. Lo potete trovare su STEAM dal 28 di Marzo.

2) ALBINO LULLABY

Restiamo nel genere avventura ma cambiamo panorama, si fa per dire. Entriamo nell’horror questa volta. Il giocatore sarà chiamato a scappare da un sogno, o meglio un incubo, in cui la realtà cambierà, in tempo reale attorno al giocatore. Gli eventi saranno a battente e davvero non ci sarà il fiato per riprendersi. Un ritmo incalzante, o almeno così dovrebbe essere, e l’evoluzione del mondo attorno al giocatore saranno i punti di forza di questo titolo. Per dichiarazione del team di sviluppo non ci saranno i famigerati “Jump Scares” che tanto vanno di moda tra gli horror dell’ultimo periodo. In parole povere l’atmosfera non sarà affidata al “colpo di scena macabro” o lo “spavento improvviso” ma bensì sarà costruita con attenzione ed enfasi. Il gioco è ordinabile su STEAM oppure sul sito del gioco che porta lo stesso nome.

3) PROJECT CARS

Simulatore di guida che è stato rilasciato nel 2015. Il gioco non si discosta molto da altri prodotti simili se non per alcune particolarità: molte le macchine disponibili, molti i circuiti, una buona attenzione ai particolari ed un buon feeling al volante. Ma la cosa che rende davvero unico il gioco è il fatto che si basi su un “Progetto” appunto: il giocatore può infatti decidere, tramite l’acquisto di una serie di pacchetti, quanto essere coinvolto nello sviluppo futuro del prodotto. Inoltre tutti i giocatori potranno provare le nuove release o gli aggiornamenti che, man mano, verranno rilasciati, anche da altri giocatori, potendo poi votare i meglio riusciti o quelli che meriteranno di essere portati avanti. Lo potete trovare su STEAM e sul sito stesso del gioco che ha uno shop interamente dedicato.

4) CHRONOS

Abbiamo già dedicato un ampio articolo a questo titolo e Vi rimandiamo a quello per approfondimento.
(qui l’articolo)
Per spendere due parole sul gioco: avventura in stile fantasy dove il giocatore sarà chiamato a guidare un avventuriero dovrà affrontare una serie di prove in mondi diversi. La particolarità del gioco sarà che, ad ogni morte, passerà un anno di vita reale per il protagonista di Chronos. Questo darà uno spessore particolare al gameplay spostando il bilanciamento man mano che si procede. Disponibile su STEAM il gioco è sviluppato dai ragazzi che hanno alle spalle l’esperienza di “Darksiders”.

5) ESPER 2

Seguito diretto di ESPER, uno dei titoli di lancio del Gear VR e annunciato anche per Oculus Rift, il gioco è un’avventura con protagonista un agente della ESPER, organizzazione che indaga sugli abusi nell’utilizzo di poteri telecinetici e psichici da parte di cittadini “dotati” di queste abilità. L’esplorazione sarà profonda e variegata nelle sue ambientazioni anche se il prodotto non sembra brillare per grafica o innovazione. Avventura classica insomma. Il gioco è recuperabile sul sito ufficiale e sullo shop del Gear VR. Già dal 28 di Marzo.

6) RADIAL G

Un gioco che può essere descritto in davvero poche parole. Anzi a dire il vero una sola: Wipeout. Capiamo di essere stati criptici ma sappiamo che i più navigati tra i nostri lettori sapranno di cosa stiamo parlando. Ma per giustizia aggiungiamo qualche cosa. Radial G è un gioco di corsa futuristica con molte “navi” da personalizzare, che poi altro non sono che le auto da corsa. I percorsi sono ben studiati e fruibili a 360 gradi: il giocatore potrà infatti scegliere come affrontare il percorso, decidere la strategia di gara proprio in base al fatto che la “strada” su cui correre non è quella canonica che ci si può aspettare. Velocità, personalizzazione e una grande quantità di piloti e mezzi tra cui scegliere fanno di Radial G un titolo classico. Lo potete trovare sul sito ufficiale del gioco e sullo store di Oculus Rift.

7) SMASHING THE BATTLE

Prendete un frullatore e poi mettete nel bicchiere: un picchiaduro, uno shoot’em’up (da noi il classico sparatutto), una grafica in stile fumetto, ragazze prosperose, una azione frenetica ed un ritmo serrato. Tutto questo è Smashing The Battle, gioco di stampo coreano distribuito su Greenlight, la piattaforma Indie di STEAM, che potrà regalare ore di spensieratezza a chi vorrà dedicargli del tempo. Il prodotto è stato pensato anche per Oculus Rift, anche se non è originariamente nato per il Visore. Come abbiamo detto lo trovate su STREAM, zona Greenlight.

8) PINBALL FX2

Il classico gioco del flipper, aumentato da una veste grafica ricca e colorata con qualche effetto speciale degno di nota. Il titolo vive di continui aggiornamenti ed è realizzato con cura e passione. Non è nuovo sul mercato, è già stato rilasciato da qualche tempo ed è trovabile su tutti i maggiori store di settore STEAM e il sito ufficiale del gioco.

9) BLAZERUSH

Altro gioco di corsa ma con una veste più semplice che non Radial G. Un gioco diretto, “senza pensieri”: giocabile in locale co-op fino a 4 giocatori o 8 online tramite server hosting, i giocatori dovranno solo sopravvivere fino alla fine con tutti i trucchi possibili. Nessuna barra della vita, nessun indicatore dei danni, solo la pista, la macchina e gli avversari. Grafica colorata, nulla di mai visto, il titolo fa della semplicità di azione e dell’immediatezza le sue armi vincenti. Disponibile sia su STEAM che sullo shop di Oculus Rift, aggiungiamo che è anche disponibile per PS4.

10) AUDIO ARENA

Il gioco è in realtà un progetto musicale a tutti gli effetti. Con una grafica semplice, lineare ed una meccanica che poggia interamente sull’uso dei sensori del Rift, il gioco è una challenge musicale dove si dovrà sfidare gli avversari sui diversi brani, cercare di tenere il tempo il più possibile per tenere alto il livello di “sync” con la canzone e battere così gli altri partecipanti. Il tutto è gestito con i movimenti della testa in maniera molto semplice e senza la necessità di altri controlli. Gioco interessante e di facile approccio ma godibile proprio grazie alla sua immediatezza. lo potete trovare sullo store di Oculus.

Con questo chiudiamo questa prima carrellata di titoli per . Vi aspettiamo per le due prossime tranche ed i verdetti finali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *