Home / Giochi / Oculus Rift – I primi 30 giochi – 3a parte

Oculus Rift – I primi 30 giochi – 3a parte

Giochi_oculus_rift_lucky_tale

Oculus Rift: i giochi.

Vi avevamo lasciato con la mancanza dell’ultima parte dei 30 giochi disponibili con il lancio di Oculus Rift.

Chiudiamo perciò questa carrellata con gli ultimi 10 titoli.

1) AIRMECH: COMMAND

Avevamo già parlato di questo titolo in un articolo precedente (ecco l’articolo : Clicca qui). Di base è un gioco strategico che è sul mercato da un po’ di tempo. Esiste una versione sia per Oculus Rift che non predisposta per la VR, perciò accessibile anche a chi non ha un Visore. Il gioco è un re-boot ma è studiato bene, offre un buon livello di sfida con una netta propensione al gioco on-line. Le partite multigiocatore sono rapide ma invogliano a ritornare. Un buon titolo che potrete trovare sia sullo shop del negozio, che su STEAM che sullo store di Rift.

2) DARKNET

Progetto di E. McNeill che vi abbiamo già presentato (L’articolo QUI). E’ un titolo solido, ben congegnato, che offre al giocatore una modalità di gioco profonda ed ottimamente congegnata. Lo sviluppatore è un indipendente ed ha già dimostrato di essere in grado di offrire al mercato una serie di prodotti di assoluto primo piano. Il titolo potrebbe essere uno dei migliori della fascia di lancio di Rift, in grado di soddisfare una grande quantità del pubblico. Lo potrete trovare sia sullo store del Rift che sul sito dello sviluppatore.

3) DREADHALLS

Affrontiamo una combinazione singolare di generi: il Dungeon Crawling (ovvero il gironzolare in una serie di sotterranei dedicandosi a raccogliere tesori, uccidere mostri e nulla più) e l’Horror Survival, per il quale non pensiamo sia necessaria una spiegazione. Ora, onestamente, non vediamo queste due tipologie di giochi incastrarsi moto bene. Concepire un gioco che tenta di unire un action ed un survival (vero abbiamo Resident Evil che già lo fa ma anche questo titolo si è rinnovato molto) potrebbe risultare in un mix non molto costruttivo. In realtà dalla parte “Crawling” sembra ereditare l’esplorazione di vari livelli di sotterranei che variano ad ogni partita, mentre dalla parte Survival il nascondersi ed attaccare all’improvviso dai vari “abitanti” dei livelli concepiti dai programmatori. Questo detto la parte Horror del gioco si dovrebbe affidare agli abusati “Jump Scares” che vanno di moda in questo periodo. Il prodotto, se siete interessati, è reperibile sullo store di Rift.

4) ELITE DANGEROUS: DELUXE EDITION

Un diretto “concorrente” di EVE: Valkyrie. Simulazione di combattimento spaziale il gioco porterà l’utente ad affrontare una serie di sfide sempre crescenti in un ambiente vasto, l’intera Via Lattea nello specifico, con al centro una storia affascinante ed immersiva. Il gioco è stato rilasciato già dal 2015 e poi ottimizzato per la Realtà Virtuale rivedendo comparto grafico, gestione dell’Engine e ambienti. Il gioco vive di due anime: una modalità offline ed una online. Nello specifico la versione “Deluxe Edition” comprende tre titoli: Elite Dangerous, Elite Dangerous: Horizons Season Pass (per avere acceso a tutti i contenuti multyplayer) e Elite Dangerous: Pilot Starter Pack. Lo potrete trovare sullo STEAM store.

5) EVE: GUNJACK

Altro gioco che fa parte della famiglia di EVE. In questo caso il progetto è uno stand-alone, il che significa che è stato studiato in maniera specifica per risultare giocabile e godibile anche non avendo una conoscenza profonda del mondo di EVE. Invece di essere al sedile di guida di un caccia stellare ci troveremo ai comandi di una postazione di cannoni fissa con lo scopo di proteggere la stazione mineraria dalla quale siamo stati assunti. Il gioco si sviluppa tra le fasi di shooting vero e proprio e la vita sulla stazione mineraria. Pensato in maniera specifica per la Realtà Virtuale è stato creato per essere distribuito non solo su Rift ma anche su Gear VR e su HTC Vive. Il gioco è infatti disponibile nei maggiori store di questi visori.

6) KEEP TALKING AND NOBODY EXPLODES

Un party game ed un interessante “esperimento” di commistione tra la Realtà di tutti i giorni e la Realtà Virtuale. Il gioco è molto semplice di base: il giocatore è chiamato a disinnescare una bomba tramite una serie di combinazioni che trasformano il tutto in un puzzle game. Ma è la modalità di esecuzione che rende particolare il progetto. Abbiamo due gruppi di giocatori, chi indossa il Visore e vede effettivamente la bomba ma non sa cosa deve fare e chi ha le istruzioni per disinnescare la bomba ma senza la possibilità di vederla. In pratica i giocatori nella vita reale, nella stanza insieme a chi indossa il Rift, devono spiegare a chi vede la bomba nella Realtà Virtuale cosa fare per salvarsi dall’imminente esplosione. Un progetto divertente che converte un puzzle game in una serata tra amici. Ad ogni log-in la bomba cambia così come le istruzioni che gli altri giocatori dovranno leggere. Il gioco è acquistabile sia sullo store di Rift che sul sito ufficiale del gioco.

7) LUCKY’S TALE

Non poteva mancare un platform più o meno vecchio stile ma con la possibilità di vedere le cose in maniera del tutto diversa grazie all’aggiunta della Realtà Virtuale. Il gioco consiste nel guidare Lucky, una volpe, nella sua corsa in giro per i vari mondi che compongono il gioco raccogliendo bonus, saltando da una piattaforma all’altra, risolvendo enigmi e sconfiggendo i vari boss. Nulla di nuovo insomma se non che il tutto lo farete con il vostro Rift in testa. Il gioco è stato creato appositamente per il Visore di casa Oculus e lo potete trovare sia sullo store di Rift che su STEAM.

8) THE VANISHING OF ETHAN CARTER

Un gioco affascinate che va al di là della semplice investigazione che la trama propone. Ambienti curati, un gameplay profondo ed ispirato ed una comparto grafico che svolge egregiamente il suo dovere. Un titolo solido, interessante e che si adatta perfettamente alla giocabilità che è in grado di dare la Realtà Virtuale. Il titolo non è nuovo, è del 2014, ma è attualissimo e assolutamente da provare. Lo potete trovare su STEAM.

9) VEKTRON REVENGE

Uno sparatutto vecchio stile che per grafica, utilizzo degli oggetti e meccaniche di gioco potrebbe tranquillamente essere inserito in un cabinato dei tempi di “Space Invaders”. Ovviamente l’utilizzo della Realtà Virtuale porta l’esperienza di gioco molto più avanti offrendo un ambiente di gioco profondo, senza limiti di campo visivo e la possibilità di avere un’azione a 360 gradi tutta attorno alla nave. Il sistema di gioco è tipico di questi titoli così come ricompense, premi e bonus. Disponibile già dal 2015 per Gear VR adesso arriva anche sullo store di Oculus Rift.

10) WINDLANDS

Il gioco è una avventura in prima persona dove avremo la possibilità di utilizzare un rampino per muovervi da una zona all’altra della mappa ed esplorare così il vasto ambiente di gioco che ci circonda. Abbiamo già avuto modo di giocare a titoli di questo tipo con “Mirror’s Edge”. Il titolo per Rift però dovrebbe offrire quel pizzico in più di interesse ed innovazione proprio dalla scelta di utilizzare, anche, la Realtà Virtuale. Il gioco è disponibile su STEAM ma dobbiamo avvisare che è, attualmente, in “Accesso Anticipato” ovvero non è definitivo.

E con questo è tutto. Abbiamo parlato di tutti e 30 i titoli di questa prima finestra di lancio di Oculus Rift. Alcuni validi, altri classici, altri ancora da studiare per vedere se davvero siano valevoli. Un panorama normale per il lancio di un nuovo hardware di gioco.

Quello che certo non manca è la varietà offrendo così la possibilità a tutti di trovare qualcosa che li ispiri e li invogli a giocare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *