Home / Accessori / Tempo di rompere il salvadanaio? Abbiamo ancora un pò di tempo

Tempo di rompere il salvadanaio? Abbiamo ancora un pò di tempo

pc_per_oculus

Il PC necessario per la VR.

Giocare su PC ha sempre avuto un vantaggio rispetto al gaming da console: la potenza. Hardware più solido, con maggiori possibilità di calcolo ed una pura potenza di uscita dei flussi di dati assolutamente ineguagliabile da qualsiasi console. Ogni pezzo è dedicato ad uno scopo e tutto funziona in piena armonia per un risultato eccezionale. Purtroppo tutto questo ha però un prezzo: l’esperienza ludica su Pc può essere frustrante se non si ha un pò di dimestichezza con configurazioni, driver e gestione dei diversi programmi. Di certo un panorama ben diverso dal “inserisci il disco e dimentica” di una console.

Il primo passo, fondamentale, per entrare nel mondo dei PC dedicati al gioco è acquistare o costruire una “macchina” con una configurazione compatibile e versatile in grado di funzionare con i giochi di fascia alta, quelli che ormai si possono fregiare del famoso titolo “Tripla A”. Processore, memoria, scheda video, hard disk, tutti elementi chiave, nessuno deve essere sottotono per garantirsi un ottimo risultato una volta in gioco. E questa è solo la partenza: non possiamo non citare l’overclock, le ventole di raffreddamento e la buona circolazione dell’aria. Insomma nulla è affidato al caso nell’assemblare un PC dalle prestazioni elevate.

Ma come si collega tutto ciò alla Realtà Virtuale e nel, caso specifico, ad Oculus Rift, che sarà l’Headset VR principale del mondo PC. In poche parole, Oculus dovrà essere in grado di offrire ottime prestazioni anche con una semplice gestione delle risorse hardware permettendo a tutti, anche ai conoscitori meno esperti del mondo PC, di avvicinarsi a questa nuova realtà.

In questa direzione Oculus si è già mosso. Sono stati annunciate le configurazioni delle workstation che potranno supportare i Rift Game. Questo ha permesso di inquadrare da subito la situazione e permettere ai giocatori di preparare le proprie macchine per l’avvento del nuovo visore.

Ma è già andato oltre lanciando sul mercato un programma che ha preso il nome di “Oculus Ready“. Case importanti come Asus, Dell ed Alienware lanceranno sul mercato macchine già costruite, settate e testate per garantire la piena funzionalità per il Rift.

Oculus_Ready

Il concetto sarà quello di una console. Comprate la macchina già preparata da uno di questi rivenditori, la collegate, inserite ed installate Oculus con i suoi driver (operazione decisamente semplice) ed è tutto fatto, dovrete solo sedervi, infilare il visore e lanciare il gioco. Tutto sarà di buona qualità ed in grado di darvi soddisfazione.

Tutto questo applica al modo dei PC la regola di “semplificazione” delle console, avvicinando così questi PC “Oculus Ready” ad una Ps4 od un XBox One.

Anche le software house faranno la loro parte ottimizzando al meglio i loro prodotti per queste macchine ed in generale per le piattaforme che dovranno far girare i Rift software.

Inevitabile fare una citazione dei prezzi. Tutti sappiamo bene che il costo di un PC medio-alto è davvero oneroso ma quindi quanto costeranno questi PC “Oculus Ready”?

A quanto pare Oculus e le diverse case di produzione hanno annunciato che si potranno avere queste macchine per una ragionevole cifra che potrà anche essere sotto i 1000 euro. Se tutto ciò sarà vero lo vedremo l’anno prossimo.

Certo il prezzo è in ogni caso alto rispetto a quello di una console ma se le prestazioni sono quelle promesse l’acquisto potrebbe rivelarsi davvero interessante.

Per darvi qualche indicazione in più vi segnaliamo le configurazioni rilasciate per Oculus Rift:

  • NVIDIA GTX 970 / AMD 290 equivalente o maggiore
  • Intel i5-4590 equivalente o maggiore
  • 8 GB di RAM +
  • Uscita HDMI 1.3 video compatibile
  • Porte 2x USB 3.0
  • Windows 7 SP1 o più recente

Come si può vedere le basi di partenza sono buone ed il prezzo in effetti potrebbe essere davvero più basso di quello di un PC dalle alte prestazioni.

Ricordiamo però che queste sono le configurazioni base, ovvero quelle di ingresso nel mondo Oculus. Come sempre nel mondo dei PC ci aspettiamo che un boost alla Ram, un processore più veloce ed una scheda video di fascia alta faranno la differenza nel lungo andare. Ci permettiamo di aggiungere anche un Hd veloce, magari un SSD, potrebbe fare solo bene.

Oculus ha rilasciato queste specifiche nel corso del’anno lasciando così molto tempo per prepararsi al suo arrivo.

Perciò segnatevi tutto ciò che vi serve ma, come sempre nel mondo dei PC, aspettate prima di lanciarvi all’acquisto o alla “ricostruzione” dela vostra macchina. I prezzi fluttuano sempre, ed al momento del lancio di Oculus Rift potreste trovare un panorama piacevole e sorprendente.

motherboard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *