Home / Visori / Oculus Rift / “SCORPIO” PRONTO A PUNGERE ALL’E3

“SCORPIO” PRONTO A PUNGERE ALL’E3

e3_los_angeles

Scorpio.

Il rapporto tra mondo dei PC e Realtà Virtuale è stato investigato, sviscerato, almeno fino a qui, e affrontato sotto molti punti di vista.

Ma il panorama dell’hardware da gioco è ben più vasto e comprende anche le amate, ed odiate al contempo, console.

Lo sappiamo, la diatriba è di quelle epocali: i PC odierno sono decisamente superiori ad una console; una console ci toglie dall’ingombro dei driver, le Direct X, le configurazioni e tutti i settaggi tipici di un gioco per PC; giocare su console è da bambini e non da lo stesso feeling di un PC; il gaming su console è più rapido, più intuitivo.

Tutte asserzioni vere e false allo stesso tempo ma una cosa accomuna i PC ed il mondo delle console: lo sviluppo hardware.

In questi anni infatti entrambe i mondi, certo in modi diversi, hanno avuto una forte evoluzione aumentando sempre di più le loro potenzialità, le capacità di calcolo e di generazioni degli elementi grafici e sonori che compongono un buon gioco. Grazie a questi passi avanti è possibile, al giorno d’oggi, godere di una buona esperienza di gioco sia su PC che su console. Questo detto il gusto personale entra in gioco in maniera preponderante.

Ma spostandoci verso l’orizzonte che più ci interessa, la Realtà Virtuale, nel campo delle console solo Sony aveva dimostrato un netto interesse per questo settore annunciando prima il Progetto Morpheus e cambiandolo poi nel PS-VR. Da quel momento in poi la casa nipponica ha sempre tenuto la comunità aggiornata rilasciando svariate informazioni fino al punto di voler presentare, ma questo è solo ancora un “rumor”, sul mercato una versione del tutto aggiornata della sua Playstation 4 che alzerebbe le potenzialità della macchina per meglio ospitare il nuovo visore in arrivo verso fine anno.

Abbiamo detto “rumor” perché dovrebbe essere rilasciato un apposito meccanismo che permette di pre-renderizzare le immagini e gli oggetti in 3D prima di far entrare in gioco le attuali capacità di calcolo delle console Sony già presenti sul mercato. Il Kit dovrebbe essere venduto insieme al visore PS-VR.

La domanda sorge spontanea: ma la Microsoft? Pensavamo che il colosso americano non apprezzasse questo tipo di settore e si lanciasse in maniera più concreta sulla Realtà Aumentata. Il rilascio della Dev Kit di Hololens ed una demo piuttosto corposa di Halo 5 giocato su questo visore davano indicazioni chiare in quel senso.

Ma forse non è proprio così. Sembra infatti che al prossimo E3 di Los Angeles ci saranno grosse novità per Xbox One, la console next-gen di casa Microsoft.

Scorpio“, ma prendete il nome con le dovute precauzioni, dovrebbe essere l’evoluzione della console e che dovrebbe, appunto, essere presentata all’evento di giugno.

Le novità sono chiare ed improntate ad accogliere un visore di Realtà Virtuale: una maggiore capacità di calcolo, una memoria aumentata, uno spazio fisico di archiviazione più grande e soprattutto una incrementata possibilità di renderizzazione per meglio andare incontro alle esigenze che la Realtà Virtuale impone ai nuovi prodotti.

Il visore a cui pensa Microsoft? Oculus Rift ovviamente. D’altra parte la nuova console ospiterà un ambiente di lavoro che si basa sulle architetture di Windows 10 e utilizzerà le stesse logiche di una piattaforma a base PC. Naturale perciò che, dei due visori che sono considerati il top di gamma per PC, si decidesse di puntare su quello più “libero” da partnership scomode o invalicabili.

Tutto questo al momento sono solo speculazioni e indiscrezioni che corrono per la rete e che non sono state ne confermate, ne smentite, dai vari produttori. Parliamo sia per Sony con la sua Ps 4.5 che per “Scorpio“.

Quello che si può onestamente pensare è che Microsoft di certo farà qualcosa per Xbox One e la Realtà Virtuale, anche fosse solo per non perdere terreno nei confronti dell’eterno rivale Sony.

Nota di chiusura: “Scorpio” dovrebbe essere sul mercato nel 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *