Home / Visori / Altri Visori / Vox BE VR Recensione

Vox BE VR Recensione

vox be recensione consigli

Il visore per la realtà virtuale Vox BE è economico ma presenta standard e caratteristiche superiori al suo prezzo Se stiamo cercando un visore per entrare nel mondo della realtà virtuale comodamente, ma anche economicamente, il VR VOX BE può essere un VR da tenere sott'occhio Con la realtà…

Recensione Visore Vox BE con auricolari

Design e Comfort
Usabilità
Setup e impostazioni
Applicazioni
Accessori

VOTO: 6.8

Se pensi di non spendere troppo per il tuo primo VR ma ma non rinunci mai agli standard minimi di qualità, allora fermati per questo visore. Molto conveniente nel suo rapporto qualità prezzo, è uno dei pochi modelli ad arrivare con cuffie stereo integrate. Tutte le app per cardboard funzioneranno anche con questo visore. Per chi è alle prime armi o per chi si vuole semplicemente divertire, dopo il primo settaggio assicuriamo una grande esperienza.

Miglior prezzo
User Rating: Be the first one !

Il visore per la realtà virtuale Vox BE è economico ma presenta standard e caratteristiche superiori al suo prezzo

Se stiamo cercando un visore per entrare nel mondo della realtà virtuale comodamente, ma anche economicamente, il VR VOX BE può essere un VR da tenere sott’occhio

recensione vox be visore realtà virtualeCon la realtà virtuale non si scherza. Nel mondo dei migliori visori per la realtà virtuale esistono modelli che rappresentano sicuramente oggetti di altissima tecnologia. Oculus Rift, Steam VR, Playstation VR assicurano per adesso la migliore esperienza possibile nella realtà virtuale . Certo però sono dispositivi costosi e complicati, sopratutto per chi è un entry level.

Fortunatamente nel  mondo dei visori per la realtà virtuale esistono anche dei modelli economici, maggiormente indicati a chi, detto francamente, non vuole spendere molto per soddisfare la sua curiosità di entrare nel mondo della realtà virtuale. Attenzione però perché affezionarsi è un attimo!

Il visore VOX BE, tra molti altri visori economici analizzati, spicca per un ottimo rapporto qualità prezzo. Per ora è il miglior VR economico per rapporto caratteristiche e prezzo, anche se come detto, c’è un enorme differenza di esperienza VR tra un visore di alta qualità ed uno economico.

VOX BE VR: Design e costruzione

vox be vr recensione

Il visore è costruito in plastica rigida, policarbonato e pelle. Il dispositivo è compatto e non proprio leggero (400gr) ma questo è anche sinonimo, il più delle volte, di una buona qualità costruttiva. Il Vox VR incorpora le cuffie estensibili e regolabili ed è utilizzabile con qualsiasi smartphone da 4.7 a 6.2 pollici (dimensioni massime 165*83mm) , includendo i principali modelli Samsung, Iphone, Sony ecc..Più avanti nella recensione analizzeremo quali sono gli smartphone compatibili ed i consigliati all’uso per il Vox BE.

vox be vr recensione

L’immersione che ci offre il visore è totale, non potremo guardare infatti che davanti a noi. Lo spazio tra le lenti e lo smartphone è ampio, e possiamo quindi utilizzare il visore anche con gli occhiali. Il campo visivo del VOX BE è di 120 gradi, adatto quindi anche a chi soffre di miopia e ipermetropia.

Il visore ci permette il totale controllo della nostra realtà virtuale aggiungendo un tasto scorrevole per il volume, un tasto per mettere in pausa e riprendere il video e con una doppia pressione dello stesso sarà anche possibile cambiare musica del Vox BE. Sfortunatamente il pacco non include un controller che invece è disponibile per il diretto rivale non economico ovvero il Google DayDream.

Parliamo adesso delle lenti del visore che sono compost da resina sintetica ad alta definizione: il vantaggio di una lente in resina, meglio se organica però, è quello di stressare meno l’occhio durante la visione 3D.
Le lenti vanno regolate correttamente, scegliendo una giusta correlazione tra altezza e larghezza, questa manovra può essere effettuata solo attraverso l’app per smartphone oppure attraverso il software con il computer. Le lenti sono di 42mm di grandezza e il tutto arriva insieme alla tecnologia “shocking 3D Immersive experience“.

Per regolare invece la distanza tra le lenti possiamo usare due leve fisiche del visore. Ovviamente, essendo un visore economico non possiamo aspettarci una funzione di autofocus, che quindi sarà manuale. Per regolare l’autofocus sarà necessario svitare le lenti e regolare la messa a fuoco manualmente, cosa che almeno la prima volta risulta difficile!

Vox BE: Impostazioni Iniziali

Per il setup iniziale del visore Vox Be è necessario innanzitutto aggiustare cinghie e auricolari in modo da renderli confortevoli sulla testa. Togliamo il visore ed inseriamo lo smartphone, per fare questo dobbiamo sollevare una levetta posta nella parte davanti del visore,per aprire il vano per il telefono. Una volta aperto il vano possiamo iniziare la regolazione delle dimensioni dello smartphone. Per le varie dimensioni dei video disponibili è possibile inserire una piccola parte in plastica per visualizzare al meglio ogni formato di visualizzazione video. Collegando il Bluetooth possiamo vedere video e app su entrambi i dispositivi come un doppio schermo.

Il settaggio è relativamente semplice, è necessario fare uno scan del codice QR disponibile sul sito web ufficiale e poi inserire lo smartphone nel visore. Non è obbligatorio fare lo scan del codice, possiamo semplicemente iniziare scaricando l’app per Google Cardbord con la quale puoi fare video e foto a 360° gradi.

A questo punto possiamo inserire lo smartphone per la visione di video, giochi, e app.

Vox BE: Video, Giochi, App. Tutto quello che possiamo fare

cosa si puo fare con visore vr

Molti sono i giochi e le app disponibili per il Vox BE VR che possono essere scaricati gratuitamente dagli store regolari. Lo store ufficiale Vox ha disponibili un paio di applicazioni. Sia per Ios che per Android per scaricare le applicazioni compatibili sarà sufficiente accedere ai relativi Store ( Google Play e Appstore) e ricercare nella barra degli indirizzi la parola ” VR” per farvi apparire una lista completa di video e app da poter utilizzare con il visore.

A nostro avviso i migliori giochi per Vox BE VR sono…da provare anche solo per smartphone!

  • VR Roller Coaster: Uno spericolato giro sulle montagne russe in realtà virtuale! Da provare

 

 

  • Virtual Reality Moon: Vuoi fare un giro sulla luna? Virtual realy moon ti fa fare il giro del pianeta!

 

Per quanto riguarda i video esistono applicazioni specializzate per riprendere video e foto per poi essere visualizzati successivamente sul visore 3D. Per la visualizzazione dei film, in rete sono presenti già tantissimi titoli pronti per essere visti in realtà virtuale.

Il dispositivo è compatibile anche con la visione dei fantastici panorami ed immagini di Photo Spheres. Esiste anche la possibilità teorica di effettuare video chiamate in realtà virtuale e di rispondere al telefono.

Vox BE: Smartphone compatibili

 

vox be smartphone

Come detto nella prima parte della recensione, potenzialmente il Vox  è compatibile con tutti gli smartphone di dimensioni tra i 4.7 pollici e i 6.2. Sul sito è ufficialmente riconosciuto per Iphone 7, 7 Plus, 6, 6s, Samsung Note 5, s7 Edge, s6, s5, s4. Valido anche per molti modelli Nokia, smartphone Netxus, Huawei, Moto e la categoria degli LG G3 e G5. Consigliamo di usare solamente smartphone con giroscopio in quanto senza di esso molte funzionalità del visore di realtà virtuale saranno bloccate o limitate. Lo smartphone può anche essere collegato con un cavo USB.

In caso di problemi nella visualizzazione o altri problemi tecnici, per ogni acquisto è possibile contattare il supporto per richiedere assistenza tecnica direttamente alla VOX.

 

Opinioni e Conclusioni finali 

Il visore è ben fatto ed è indubbiamente facile usarlo. A noi sono piaciute particolarmente le cuffie integrate, anche perché non essendo la migliore esperienza nella realtà virtuale, l’ausilio delle cuffie è molto comodo e coinvolgente.

La visualizzazione di film in 3D e l’esperienza con app di realtà virtuale anche a 360° è stata piacevole. Regolare la rotella dell’autofocus è macchinoso, gli altri bottoni fisici fanno il loro lavoro. Certo è, che per essere uno dei migliori visori economici sul mercato non possiamo illuderci di trovare un autofocus automatico. Una volta impostato correttamente il dispositivo, l’esperienza di realtà virtuale è forte e intensa per chi è alle prime armi di questo mondo.

Questo VR dovrebbe soddisfare innanzitutto chi vuole spendere relativamente poco in termini di prezzo per un visore di realtà virtuale ma che nel vasto mercato dei modelli economici cerca alcuni standard di qualità. Il rapporto qualità prezzo è notevole anche se manca un controller che consigliamo di acquistare per rendere questa piccola esperienza vr ancora migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *