Home / Visori / Recensione Xiaomi Mi VR

Recensione Xiaomi Mi VR

consigli recensione xiaomi vr

Alla domanda, qual'è il miglior visore per la realtà virtuale più adatto a me, possiamo rispondere solamente che tutto dipende dal modello di smartphone, PC o console che abbiamo a disposizione. Certo è che visori come il Samsung Gear VR o come il più economico Google Daydream offrono supporto…

Recensione Xiaomi Mi VR

Design e Comfort
Usabilità
Setup e Impostazioni
Applicazioni
Accessori

VOTO: 7.5

Come ogni dispositivo Xiaomi, otteniamo sempre quello che paghiamo e a nostro vantaggio giovano i prezzi dalla Cina. I punti di forza di questo visore sono sicuramente l'hardware dedicato con sensori di movimento integrati. La latenza che si attesta sui 16ms, un risultato altissimo ed il controllor a 9 assi che supporta anche il touch. Alcune limitazioni, come la lingua dello Store, non fermeranno questo acquisto obbligato per ogni geek con smartphone Xiaomi

Miglior prezzo
User Rating: Be the first one !

recensione completa mi vr

Alla domanda, qual’è il miglior visore per la realtà virtuale più adatto a me, possiamo rispondere solamente che tutto dipende dal modello di smartphone, PC o console che abbiamo a disposizione. Certo è che visori come il Samsung Gear VR o come il più economico Google Daydream offrono supporto a quasi tutti gli smartphone di nuova generazione quindi niente panico. Questa volta però Xiaomi ha voluto creare un vr esclusivamente per la sua linea di smartphone, che tra le altre cose, riscuoto molto successo. Chi sta scrivendo ha posseduto orgogliosamente per tre anni un potentissimo Xiaomi mi4.

Il visore per la realtà virtuale di Xiaomi, il Mi VR non deve essere confuso con il suo fratello minore e più economico il Mi VR Play. Mentre il primo funziona solamente con gli ultimi modelli di smartphone Xiaomi, il secondo, che fa parte della categoria dei visori economici, si adatta a tantissimi smartphone diversi.

Mentre il Mi VR Play è disponibile anche nei più famosi Store online, il Mi VR è possibile trovarlo in offerta esclusivamente a €53 Euro su GearBest e €60 su Tinydeal.

Il Mi VR è sicuramente economico rispetto ai visori di alta gamma come Oculus Rift, ma offre delle caratteristiche tecnologiche superiori alla media. Xiaomi ha inoltre progettato una piattaforma apposita per il suo visore, che possiamo utilizzare in quasi tutto il mondo. Adesso andiamo a scoprire nella nostra recensione come possiamo entrare nella realtà virtuale con il nuovo visore Mi VR.

Xiaomi Mi VR: Design e Costruzione

 

recensione vr mi

Il Mi VR possiede un design ibrido a metà tra lo stile del visore Sony PlayStation VR ed il Samsung Gear VR e questo è una caratteristica che ci piace molto. Le dimensioni sono quelle giuste per un visore da realtà virtuale, che non è semplicemente un viewer come Google Cardboard, ma possiede sensori di movimento propri ed autonomi.

Come in molti altri modelli, il Mi VR utilizza una connessione USB Type-C. Mettere e togliere il telefono dal visore risulta facile e agevole. La fascia che circonda la testa, ricorda quella della Playstation VR, quindi indossarla sarà abbastanza facile anche se forse delle fasce regolabili avrebbero aggiunto quella possibilità di regolazione in più. Il visore è costruito in plastica di color bianco, la stessa della scocca degli smartphone Xiaomi, la sensazione è quella di una buona qualità costruttiva. La parte anteriore che poggia sul viso è confortevole perché composta maggiormente in cashmere e a differenza di Google’s Daydream View non c’è nemmeno uno spiraglio di luce che filtra nel visore una volta indossato e regolato. Xiaomi ha voluto puntare anche sul comfort del suo visore anche se il modello risulta più grande rispetto al Google DayDream e i VR della Samsung. Le dimensioni ed il peso fanno il MI Vr un visore meno portatile rispetto ai suoi competitors.

Xiaomi Mi VR: Utilizzo e usabilità

Una volta inserito lo smartphone, questo sarà il nostro schermo del VR. Il VR Xiaomi ha un angolo di visione veramente importante raggiungendo i 103° gradi di campo visivo che è molto di più di quello che possiamo ottenere con il Mi VR Play ed i suoi 75°gradi. Sul sito ufficiale Xiaomi è anche specificato che questo modello di caratterizza per una latenza molto bassa ( quindi ottimo risultato) di circa 16millisecondi per una resa perfetta di ogni frame, questo è uno dei veri punti forti del VR. Nella parte alta del visore troviamo anche una rotella per la messa a fuoco con la regolazione del focus. Non abbiamo notato dopo lunghi utilizzi la classica nebbia sulle lenti che alcuni utenti hanno riscontrato su Samsung, lo Xiaomi utilizza lenti di 38mm anti-glare. Per i lunghi utilizzi la casa madre ha implementato la tecnologia “anti-vertigo” per combattere la nausea da troppa realtà virtuale.

lenti vr

Detto questo, l’esperienza di realtà virtuale vissuta con Xiaomi Mi VR è buona, sopra la media di categoria, migliore rispetto al principale concorrente super economico, il visore Vox BE. Però è anche necessario dire che non si può paragonare l’esperienza in realtà aumentata tra il visore Xiaomi e un VR Sony Playstation.

Il sistema operativo MIUI, utilizzato da Xiaomi è stato clonato nella MIUI VR edition creando un’altra piattaforma unicamente dedicata alla realtà virtuale.

miglior prezzo xiaomi vr

 

Considerando il prezzo abbastanza basso, non solo il VR dispone di sensori  di movimento propri ma è anche equipaggiato con  telecomando controller a 9 assi che supporta anche il controllo touch. Il design si caratterizza per compattezza e leggerezza. Sul telecomando ci sono due pulsanti fisici, home e back, in aggiunta un pulsante trackback che può essere usato come puntatore per sfruttare al meglio giochi ed applicazioni.

Xiaomi Mi VR: Giochi ed applicazioni

giochi xiaomi vr

Lo Xiaomi Mi VR è stato creato come accessorio per la nuova piattaforma online Mi VR Platform, in Cina. Gli utenti cinesi potranno godere di uno Store VR come quello del Samsung Gear. Per chi non risiede in Cina è possibile scaricare lo store da outsider, direttamente dal Play Store sul nostro smartphone Xiaomi e accedere ad una grande selezione di video a 360° , applicazioni VR ready ed anche soft porn VR e serie TV. Sfortunatamente però è ancora tutto in lingua cinese.

Possiamo anche scaricare le classiche applicazioni disponibili internazionalmente da usare con il nostro headset. Sarà sufficiente aprire le app direttamente dal nostro smartphone, aspettare il box di conferma ed indossare il visore! Molto facile.

A meno che non fossimo malati per lo streaming, consigliamo di scaricare prima i contenuti VR sul telefono per poi riprodurli direttamente sul visore invece che avviare lo streaming direttamente dall’headset.

Xiaomi Mi VR: Smartphone compatibili

mi vr smartphone compatibili

Come detto in precedenza nella nostra recensione, il visore è compatibile esclusivamente con smartphone Xiaomi e pochi altri modelli in circolazione. La compatibilità è assicurata quindi con il Xiaomi Mi 5, Mi 5s, 5s Plus e Xiaomi Note 2, ma anche con smartphone Google Pixes, OnePlus 3 e tutta la serie dei nuovi Samsung Galaxy  A. Sfortunatamente non trova compatibilità con gli Iphone.

In generale per questo visore vale questa regola di compatibilità: dovrebbero essere supportati tutti i telefoni dai 5 ai 5,7 pollici di dimensione con connessione USB porta Type-C.

Xiaomi Mi VR: Considerazioni Finali

Acquistando questo visore, riceveremo a casa un oggetto tecnologico di qualità. Non aspettiamoci i soliti visori “viewer” economici stile Google Cardboard, questo ibrido conosce il fatto suo. Il prezzo è dalla sua parte, per circa €50 euro (che rimane un prezzo economico e alla portata di molti) possiamo vivere l’esperienza nella realtà virtuale ad un buon livello. La totale immersione nel visore, e la presenza di sensori di movimento integrati nel VR, insieme al controller a 9 assi come accessorio, rendono il modello una spanna sopra a tutti i competitors di categoria. A concludere il tutto, la qualità di casa Xiaomi è forse quello che ci attira di più, infatti la casa madre da anni cerca di seguire le orme della Apple creando tutto un sistema di dispositivi tecnologici differenti connessi alla stessa piattaforma, garantendo standard di qualità. Non dimentichiamoci che la Xiaomi si sta fortemente espandendo anche nel mondo degli smartwatch e dei fitness trackers.

Naturalmente non dimentichiamoci che la realtà virtuale nella sua massima accezione si declina in dispositivi come HTC Vive, Oculus Rift e Sony Playstation VR ma la differenza di prezzo è abnorme. Le uniche pecche di questo visore sono la compatibilità maggiormente con smartphone Xiaomi e pochi altri e le limitazioni correlate all’utilizzo fuori dalla Cina. Siamo sicuri però che Xiaomi, come per tutti i suoi dispositivi, allargherà e implementerà maggiormente il suo visore anche all’interno dell’Unione Europea.

Acquisto consigliato per iniziare ad immergersi nella realtà virtuale con un VR di qualità ad un prezzo vantaggioso. Acquisto obbligato per i possessori di smartphone Xiaomi appassionati di realtà aumentata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *